Miglior guida al fai da te

L’energia rinnovabile

Il mondo verso il green

Alla base delle centinaia di problemi climatici che l’uomo nel corso del tempo ha formato,ci sono i cambiamenti climatici che sono destinati a cambiare in 20 anni in maniera ancora più drastica.

Effetto serra scioglimento dei ghiacciai,pioggie acide,animali che si estinguono,buco nell’ozono,sono tutte conseguenze di un uso frenetico di energie non rinnovabili e di gas emessi nell’aria.

L’energia rinnovabile se usata in modo corretto potrebbe frenare questo cambiamento.

ma scopriamo insieme cosa sono.

l’energia”green”rinnovabile

Cosa sono e come funzionano.

Come ben sappiamo il mondo tende ormai a soluzioni sempre più green in ampi settori.

L’energia rinnovabile sono forme di energia che sfruttano le risorse provenienti dal mondo naturale e che hanno la capacità di rigenerarsi a fine ciclo, vedi esempio acqua,aria,terra per cui non inquinano non si esauriscono e soprattutto non inquinano.

Hanno molti “pro” e quasi nessun “contro”e sono ormai usate in molti sistemi civili e industriali.

Tra le principali fonti di energia rinnovabile rientrano l’energia solare, l’energia eolica, l’energia geotermica, l’energia da biomasse, l’energia idroelettrica e l’energia marina. 

Inoltre, nel corso degli ultimi anni, le energie rinnovabili si stanno sempre più affermando come energia del futuro, pulita ed economica, trovando numerosi impieghi tra i quali: la produzione di energia elettrica, il riscaldamento e la climatizzazione degli ambienti e dell’acqua sanitaria, l’utilizzo nei trasporti e nel settore agricolo.

Vantaggi e svantaggi

Hanno degli svantaggi che di certo non possono essere trascurabili:

  • Ampio utilizzo di suolo per alcune tipologie di impianti (fotovoltaico, solare, eolico)
  • Costi di manutenzione degli impianti
  • Alterazione della fauna acquatica e degli habitat in caso di costruzione di dighe per energia idroelettrica
  • Generazione di un impatto sociale da gestire (necessità di una riqualifica lavorativa degli impiegati nel settore dell’energia fossile).

Inutile dire che hanno molteplici vantaggi che sicuramente non possono essere paragonabili alle energie non rinnovabili:

L’impatto ambientale ridotto, grazie all’utilizzo di energie rinnovabili, è senza dubbio il primo fattore da considerare nel computo dei vantaggi, infatti hanno la capacità di fornire l’energia di cui abbiamo bisogno per le nostre attività di ogni giorno senza compromettere il futuro dell’ambiente in cui viviamo

L’energia verde garantisce una produzione molto ridotta di agenti inquinanti, a differenza di quanto avviene per i combustibili fossili (come petrolio e derivati, carbone, gas) o per l’energia nucleare.

Tra le principali conseguenze ambientali legate alla produzione di energia non rinnovabile, infatti, vi sono:

  • surriscaldamento del pianeta (per il rilascio di grandi quantità di anidride carbonica nell’atmosfera);
  • pioggie acide (a causa della liberazione nell’atmosfera di anidride solforosa e biossido di azoto, oltre all’anidride carbonica);
  • inquinamento del sottosuolo e delle falde acquifere (principalmente a causa delle scorie radioattive).

1)Le fonti di energia rinnovabile, invece, grazie ad emissioni inquinanti ridotte e all’assenza di rifiuti da smaltire, permettono di gettare le basi per un ambiente sano, pulito e sostenibile.

2)Le fonti di energia rinnovabile vengono considerate inesauribili: al contrario di quelle che si esauriscono con il consumo (come petrolio, carbone, gas, ecc) quelle rinnovabili si rigenerano in cicli brevissimi.

Tra le fonti inesauribili di energia più importanti vi sono:

  • sole (pannelli solari termici, fotovoltaici o solari a concentrazione)
  • vento (aerogeneratori o pale eoliche)
  • acqua (maree e correnti marine)
  • geotermico (sfruttamento del calore naturale della Terra)
  • biomasse (es. combustione di materiali di origine animale e vegetale: la quantità di anidride carbonica immessa è uguale a quella assorbita nel processo di crescita).

A seconda delle caratteristiche dell’ambiente, dunque, è possibile attingere da fonti diverse per ottenere l’energia rinnovabile pulita, senza correre il rischio di esaurirla. Inoltre, tali fonti si possono utilizzare anche in modo sinergico: se non c’è il sole, ad esempio, è possibile sfruttare l’energia dell’acqua o del vento. Al contrario, quella non rinnovabile deriva da risorse che spesso hanno impiegato anche milioni di anni per formarsi, ma molto meno tempo per essere consumate dall’uomo.

Scegli green,potrai migliorare il futuro del nostro pianeta oltre ad avere un consistente risparmio in bolletta.

Se non sei ancora convinto dei benefici che potresti portare a casa tua,consulta un esperto nel settore;cambierai idea e sarai soddisfatto di aver fatto la giusta scelta!

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati

Completato 50%

 GUIDA GRATIS:Puoi ottenere una prima guida indicativa gratis.

Ti invierò la guida direttamente al tuo indirizzo email inserito qui sotto,fai click sulla casella e accedi alla guida.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore